Cannucce biodegradabili

Cannucce biodegradabili: l'alternativa per un mondo più pulito

Le cannucce di carta: l’alternativa alla plastica

Da qualche anno, la cultura delle cannucce biodegradabili è entrata a far parte della routine degli acquisti di locali, bar e ristoranti. Un nuovo senso di responsabilità che si sta sviluppando grazie alla maggior frequenza di programmi di sensibilizzazione con lo scopo di debellare l’utilizzo delle cannucce in plastica.

 

Quanto ci fa male la plastica?

Abbiamo già sentito parlare di quanto l’inquinamento causato dalla plastica sia un fenomeno in continua diffusione. Quello che a volte ignoriamo sono le molteplici forme che assume quotidianamente. Una delle più dannose è quella delle cannucce.

Al giorno se ne consumiamo più di 1 miliardo di cannucce. Se teniamo conto di quanto tempo le utilizziamo (circa 20 minuti) e di quanto tempo ci vuole per smaltirle (qualche centinaio di anni), capiamo che sarebbe meglio farne a meno il prima possibile.

Il problema principale è dunque lo smaltimento. infatti, si decompongono molto lentamente con l’esposizione solare diventando microplastiche che inquinando in maniera critica gli oceani con danni considerevoli a tutto l’ecosistema marino.

 

Le Cannucce in Carta Biodegradabile

In commercio se ne trovano ormai di diversi tipi e materiali, ma tutte rigorosamente biodegradabili che ci faranno sentire meno in colpa mentre sorseggiamo bevande fredde e calde. Le cannucce biodegradabili presentano una serie di vantaggi:

  • Realizzate con materie prime rinnovabili smaltiscono secondo naturale processo di decomposizione in soli 2 mesi lasciate in natura e in 6 mesi in acqua salata;
  • Contribuiscono alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica;
  • È disponibile in diversi design;

Biodegradabili, compostabili e riciclabili. Queste le caratteristiche delle cannucce in carta, una valida alternativa eco-friendly, perfetta per ogni occasione.